Vai al contenuto

Allerta Meteo Emilia Romagna, Allerta Arancione per Fiumi in piena domenica 19 maggio

La Protezione Civile delle Regione Emilia Romagna ha emesso una Allerta Meteo Arancione per Rischio Fiumi in Piena. Allerta anche per temporali di forte intensità.

Bologna, Emilia Romagna – La Protezione Civile della Regione Emilia Romagna ha emesso una Allerta Meteo ARANCIONE per piene dei fiumi nella provincia di FE e una AllertaMeteo GIALLA per piene dei fiumi nelle province di PR, RE, FE; per frane e piene dei corsi minori nelle province di BO, RA, FC, RN; per temporali nelle province di BO, RA, FC, RN.

Per la giornata di domenica 19 maggio la criticità idraulica nelle zone di pianura centro-orientali è riferita alla propagazione della piena di Po, con superamento della soglia 2 nell’area del Delta.
Sono previste inoltre condizioni favorevoli allo sviluppo di temporali di forte intensità, con possibili effetti e danni associati, più probabili sulla fascia appenninica centro-orientale, dove sono possibili anche localizzati fenomeni di ruscellamento, frane su versanti particolarmente fragili e rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua minori.

Fonte: Protezione Civile Regione Emilia Romagna

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

IT-Alert, 25 Giugno test in Lombardia: ecco in che zone
Oggi, martedì 25 giugno, si svolgerà un test del sistema di allarme pubblico IT-alert in parte della Regione Lombardi sul rischio di incidente rilevante in uno stabilimento industriale.
continua a leggere...
Meteo, previsioni per domani, mercoledì 26 giugno: instabilità diffusa su tutta la penisola
Previsioni meteo dettagliate per domani, Mercoledì 26 Giugno: instabilità atmosferica su gran parte d'Italia con precipitazioni sparse e schiarite.
continua a leggere...
Meteo, previsioni per oggi, martedì 25 giugno: instabilità diffusa con precipitazioni
Previsioni meteo dettagliate per oggi, Martedì 25 Giugno: condizioni meteorologiche instabili con precipitazioni sparse su gran parte dell'Italia.
continua a leggere...