Vai al contenuto

Emergenza Alaskapox, il virus misterioso che preoccupa gli esperti

Un virus misterioso, chiamato ‘Alaskapox’, emerge con un caso fatale. Scienziati monitorano da vicino questo raro virus, associato a sintomi lievi ma potenzialmente molto pericoloso.

Un virus raro noto come Alaskapox sta sollevando seri timori tra gli esperti della salute e i ricercatori, dopo che è emerso un caso fatale in un’area precedentemente non toccata. Questo virus, diagnosticato per la prima volta nel 2015, è stato associato principalmente a sintomi lievi, tra cui dolori articolari e muscolari, linfonodi gonfi e protuberanze cutanee. Sebbene scompaia di solito dopo poche settimane, il virus può rappresentare una minaccia maggiore per le persone con un sistema immunitario indebolito.

Recentemente, un uomo anziano nella penisola di Kenai è diventato il primo individuo conosciuto a morire a causa dell’Alaskapox. Questo è solo il settimo caso riportato dall’identificazione del virus, ma è avvenuto in una località distante più di 500 chilometri dal primo caso segnalato a Fairbanks, in Alaska. Si ritiene che il fatto che l’uomo stesse ricevendo cure per il cancro abbia potuto contribuire a rendere il suo corpo più vulnerabile e quindi a un rischio più elevato di complicazioni dal virus.

Dopo essere stato ricoverato a novembre, il paziente è morto alla fine di gennaio, secondo un bollettino dell’Epidemiologia dello Stato dell’Alaska. Questo fatto ha evidenziato una distribuzione geografica più ampia del virus rispetto a quanto precedentemente stimato, sottolineando la necessità di una maggiore consapevolezza dei rischi, in particolare per gli individui immunodepressi.

Secondo le prove raccolte finora, sembra che l’Alaskapox si diffonda attraverso piccoli mammiferi, in particolare vole e topi muschiati a dorso rosso. Nonostante gli esseri umani possano contrarre il virus dagli animali, non c’è stata alcuna segnalazione di trasmissione da uomo a uomo. Tuttavia, la questione della trasmissione rimane un enigma, poiché il bollettino ha rivelato che l’uomo viveva da solo in una zona remota, sebbene abbia riferito di aver accudito un gatto randagio che lo graffiava frequentemente.

Le nuove raccomandazioni del Dipartimento della Salute in Alaska includono la familiarizzazione dei medici con le caratteristiche del virus e la sua regolare verifica, nonché il consiglio a coloro con sospetto di Alaskapox di mantenere asciutte e coperte le lesioni e di evitarne il contatto. Secondo un FAQ redatto dalla Divisione della Sanità Pubblica dell’Alaska, “È probabile che il virus sia presente in modo più diffuso nei piccoli mammiferi dell’Alaska e che siano avvenute più infezioni nell’uomo ma non sono state identificate.” Inoltre, si stanno effettuando più test sugli animali per comprendere meglio la distribuzione del virus nelle popolazioni animali in tutto l’Alaska.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Meteo, nelle prossime ore in arrivo forti temporali e grandine: ecco dove
Nelle prossime ore, diverse regioni italiane saranno colpite da forti temporali e grandine. Le condizioni meteorologiche avverse interesseranno principalmente il Nord e il Centro Italia.
continua a leggere...
Campi Flegrei, Musumeci: “Ipotesi di aiuti a chi lascerà la zona”
Il Ministro della Protezione Civile Nello Musumeci avanza l'ipotesi di sostenere economicamente chi volesse lasciare la zona dei Campi Flegrei trasferendosi altrove.
continua a leggere...
Campi Flegrei, Musumeci: “Subito Piano di Evacuazione”
Il ministro per la Protezione Civile, Nello Musumeci, ha annunciato l'immediata necessità di un piano di evacuazione per i Campi Flegrei a causa dell'aumento dell'attività sismica nella zona.
continua a leggere...