Vai al contenuto

Francia, “10 misure immediate” per gli agricoltori: trattori si ritirano dalle città

Il premier francese Attal annuncia 10 misure immediate per soddisfare le richieste degli agricoltori, incluso un mese di semplificazione e sanzioni pesanti per le aziende inadempienti. Il risultato? I trattori si ritirano dalle città.

Il premier francese Gabriel Attal ha risposto alle vibranti proteste degli agricoltori del paese annunciando “10 misure immediate” volte a soddisfare le richieste dei manifestanti e a far sì che i trattori lascino le città. Queste misure sono state presentate come un tentativo di semplificare drasticamente le norme non chiare e di porre fine all’aumento del gasolio non stradale destinato all’agricoltura. Inoltre, il governo ha dichiarato l’intenzione di avviare un mese intero dedicato alla semplificazione amministrativa.

Il governo francese intende rafforzare le norme a tutela del reddito degli agricoltori, prevedendo tre sanzioni pesanti per le aziende che violano tali leggi. L’obiettivo è di far rispettare le normative senza eccezioni e di esercitare una “pressione massima” sui negoziati in corso tra tutti i soggetti coinvolti. Inoltre, la Francia ha chiaramente espresso il suo rifiuto nei confronti della firma dell’accordo commerciale Ue-Mercosur.

Parallelamente, è stato annunciato un “aiuto d’urgenza” di 50 milioni di euro per sostenere la filiera bio, riaffermando così l’impegno del governo nei confronti di un’agricoltura sostenibile e biologica.

L’annuncio delle misure ha già iniziato a produrre effetti positivi sul fronte delle proteste. I manifestanti hanno cominciato a rimuovere i blocchi stradali creati con i trattori nelle diverse città francesi, seguendo l’indicazione ufficiale di ritornare alle proprie attività.

Inoltre, il premier Attal ha sottolineato l’intenzione del governo di porre maggiore attenzione sui controlli e sul rispetto delle leggi a tutela degli agricoltori, mostrando così una ferma determinazione a ristabilire un clima di fiducia e collaborazione tra le istituzioni e il settore agricolo.

Queste misure, associate alla promessa di semplificare l’amministrazione e rafforzare il sostegno alla filiera biologica, rappresentano una risposta concreta del governo francese alle esigenze e alle preoccupazioni sollevate dai coltivatori, gettando le basi per un dialogo costruttivo e per un futuro più stabile per l’agricoltura nel paese.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Meteo Weekend, previsioni dell’Aeronautica Militare: temporali al Nord
Iniziano a cambiare la circolazione atmosferica e la massa d’aria che insiste sul paese in questo weekend, con qualche temporale e aria meno calda in arrivo.
continua a leggere...
Conduttori Mediaset, tra epurati e promossi a sorpresa: tutte le “novità”
Pier Silvio Berlusconi ha presentato i nuovi palinsesti Mediaset, rivelando cambiamenti significativi. Alcuni conduttori storici sono stati confermati, altri promossi, mentre alcuni volti noti sono stati esclusi.
continua a leggere...
Frosinone, operaio scova un tesoro da un miliardo di lire in casa ma non vale più niente
Un operaio di Ceccano (Frosinone) ha scoperto durante lavori di ristrutturazione un miliardo di lire in titoli di Stato nascosti dal nonno. Purtroppo, i titoli sono ormai prescritti e senza valore.
continua a leggere...