Vai al contenuto

Membrane cellulari danneggiate: un nuovo fattore nell’invecchiamento cellulare

Ricerca rivoluzionaria su invecchiamento cellulare: danni alla membrana influenzano il destino delle cellule. Scoperte sorprendenti dall’Istituto giapponese di Scienza e Tecnologia di Okinawa. Nuove prospettive per allungare la vita umana.

Un recente studio pubblicato su Nature Aging ha svelato che il danneggiamento delle sottili membrane delle cellule potrebbe essere un determinante nell’invecchiamento cellulare, aprendo la strada a nuove ricerche sull’estensione della durata della vita umana. L’Istituto giapponese di Scienza e Tecnologia di Okinawa (Oist) ha condotto la ricerca, scoprendo che il danneggiamento di media entità della membrana cellulare può portare le cellule a diventare senescenti invece di riparare il danno o subire la morte cellulare.

Le membrane cellulari, sottili barriere che circondano le cellule del corpo umano, sono vulnerabili ai danni derivanti dalle normali attività fisiologiche. Sebbene le cellule dispongano di meccanismi di riparazione per affrontare questa problematica, il nuovo studio ha evidenziato che il danneggiamento della membrana può influenzare significativamente il destino delle cellule.

La coordinatrice della ricerca, Keiko Kono, ha espresso la sorpresa del team di ricerca riguardo alla scoperta: “Inaspettatamente, abbiamo scoperto che il danno alla membrana cellulare può cambiare il destino delle cellule”. Il danneggiamento di media entità sembra essere in grado di far invecchiare precocemente le cellule, coinvolgendo l’afflusso di atomi di calcio e il gene p53.

I dati ottenuti suggeriscono che il danneggiamento della membrana cellulare potrebbe spiegare l’origine delle cellule senescenti nel corpo umano, soprattutto in prossimità dei tessuti danneggiati. Questa nuova scoperta potrebbe avere implicazioni significative per la comprensione dell’invecchiamento cellulare e per lo sviluppo di strategie atte a contrastarlo.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Pertosse, da gennaio +800% di bimbi ricoverati e tre morti
Da gennaio 2024, si è registrato un aumento significativo dei casi di pertosse, con numerosi ricoveri e anche tre decessi tra i bambini: autorità sanitarie in allerta.
continua a leggere...
Sciame sismico Campi Flegrei, aggiornamento sulle attività di Protezione Civile
Dopo la scossa di magnitudo 4.4, il Sistema di protezione civile è al lavoro per assistere la popolazione dell’area ed effettuare le verifiche sugli edifici
continua a leggere...
Meteo, ecco quando arriverà il caldo su tutta la penisola: aggiornamento
L'Italia si prepara ad accogliere un'ondata di caldo significativa. Scopriamo insieme le previsioni dettagliate e le date precise in cui le temperature inizieranno a salire in tutto il Paese.
continua a leggere...