Vai al contenuto

Antitrust sanzione TikTok, “inadeguati controlli su minori”

L’Autorità Antitrust italiana ha imposto una sanzione di 10 milioni di euro a TikTok per non aver attuato controlli sufficienti a proteggere i minori sulla piattaforma.

Boys using a new smartphone

Proseguono i guai per TikTok che dopo il voto alla Camera degli Stati Uniti ha visto l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, meglio conosciuta come Antitrust, emettere una sanzione pecuniaria nei confronti del popolare social network TikTok. La multa ammonta a 10 milioni di euro e fa seguito all’accertamento di una serie di carenze nei meccanismi di controllo destinati a tutelare gli utenti minorenni sulla piattaforma.

l provvedimento arriva in un momento in cui la sicurezza online dei minori è al centro del dibattito pubblico, con le autorità di regolamentazione che intensificano gli sforzi per garantire ambienti digitali più sicuri per gli utenti più giovani. La decisione dell’Antitrust riflette la crescente preoccupazione per le modalità con cui le piattaforme di social media gestiscono la presenza e l’interazione dei minori nei loro spazi virtuali.

TikTok, che ha guadagnato una popolarità straordinaria tra gli adolescenti e i preadolescenti, si trova ora a dover affrontare le conseguenze di quello che l’Autorità considera un approccio non sufficientemente rigoroso nella protezione dei suoi utenti più vulnerabili. La sanzione impone al social network non solo di rivedere le proprie politiche e procedure ma anche di inviare un segnale forte a tutto il settore tecnologico sulla necessità di adottare standard elevati quando si tratta di sicurezza dei minori online.

Non è la prima volta che TikTok si trova sotto la lente delle autorità per questioni legate alla privacy e alla sicurezza dei minori. In passato, la piattaforma ha già dovuto apportare modifiche per conformarsi alle normative in materia di protezione dei dati e per prevenire l’accesso dei minori a contenuti non adatti alla loro età.

La sanzione dell’Antitrust potrebbe quindi spingere TikTok e altre piattaforme simili a implementare misure più stringenti e sistemi di verifica più efficaci per prevenire l’iscrizione e l’utilizzo dei servizi da parte di minori non accompagnati da un consenso genitoriale, oltre a promuovere una maggiore consapevolezza sui rischi associati all’uso dei social media.

In attesa di una risposta ufficiale da parte di TikTok, la comunità online e gli osservatori del settore attendono di vedere come l’azienda risponderà a questa significativa penalità e quali passi intraprenderà per migliorare la sicurezza dei suoi giovani utenti.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Stati Uniti, la Camera approva la legge contro TikTok: ecco cosa accadrà
La Camera dei Rappresentanti degli USA ha approvato una legge che potrebbe portare al divieto di TikTok se ByteDance non cede l'app a un'azienda americana.
continua a leggere...
TikTok, il Remix di Pedro di Raffaella Carrà conquista la Top200 Spotify Global
Il remix di "Pedro" di Raffaella Carrà, realizzato da Jaxomy e Agatino Romero, raggiunge il 35° posto nella Top200 Spotify Global, il picco più alto per un'artista italiana.
continua a leggere...
Instagram Blend, cos’è e come funziona: le ultime notizie
Instagram lancia Blend, un feed personalizzato che permette di scoprire Reel in base agli interessi condivisi con gli amici.
Credit © Instagram
continua a leggere...