Vai al contenuto

Champions League, l’Isis minaccia di colpire gli stadi: “Uccideteli tutti”

L’Isis ha annunciato minacce di attacchi terroristici contro gli stadi che ospiteranno i quarti di finale della Champions League, sollevando preoccupazioni globali.

In una mossa che ha scosso il mondo del calcio e della sicurezza internazionale, l’Isis ha recentemente minacciato di colpire gli stadi che ospiteranno le partite di andata dei quarti di finale della Champions League. Questa notizia, diffusa il 9 aprile 2024, ha immediatamente attirato l’attenzione dei media e delle autorità di sicurezza in tutto il mondo.

La minaccia è stata pubblicata dalla Fondazione Al Azaim, un organo di informazione noto per essere responsabile della diffusione dei messaggi dello Stato Islamico. In particolare, è stata diffusa l’immagine di un manifesto che mira a quattro stadi specifici: il Parco dei Principi a Parigi, il Santiago Bernabeu e il Metropolitano a Madrid, e lo Stadio Emirates a Londra. Il messaggio associato a questa minaccia era inequivocabile: “Uccideteli tutti”.

Questa minaccia segue un precedente avvertimento dell’Isis, diffuso il 30 marzo, che invitava a colpire i tifosi presenti all’Allianz Arena di Monaco durante la partita tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Tale escalation di minacce ha messo in allerta le autorità di sicurezza, specialmente a Madrid, dove sono previste due partite di Champions League questa settimana. Il governo di Madrid ha attivato le procedure di sicurezza, dichiarando entrambe le partite – Real Madrid-Manchester City e Atletico-Borussia Dortmund – ad alto rischio. La Commissione Antiviolenza ha annunciato che oltre 3.000 membri delle forze di sicurezza saranno presenti, in previsione dell’arrivo di quasi 8.000 tifosi del Manchester City e del Borussia Dortmund.

Queste minacce rappresentano un grave allarme per la sicurezza globale, non solo per i tifosi di calcio ma per l’intera comunità internazionale. Le autorità competenti stanno lavorando senza sosta per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti e per prevenire qualsiasi possibile attacco. La situazione rimane fluida, e il mondo attende ulteriori aggiornamenti con la speranza che le misure di sicurezza adottate siano sufficienti a scongiurare qualsiasi tragedia.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Meteo, polveri del Sahara tornano in Italia: cosa sono e i rischi per chi le respira
La polvere del Sahara è tornata in Italia, portando con sé rischi per la salute umana. Scopriamo cosa sono e come possono influire sulla nostra salute.
continua a leggere...
4 di Sera, tutto sul nuovo programma di Rete4 con Roberto Poletti e Francesca Barra
Il 25 giugno, arriva su Rete 4 "4 di Sera", il nuovo programma d'informazione condotto da Roberto Poletti e Francesca Barra.
continua a leggere...
Allerta Caldo, Bollino Arancione in 11 città per domani mercoledì 19 giugno: ecco quali
Per mercoledì 19 giugno, 11 città saranno contrassegnate dal bollino arancione, il livello 2 di allerta che indica condizioni meteorologiche e temperature elevate che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione.
continua a leggere...