Vai al contenuto

Banchi a Rotelle del Ministro Azzolina, costati 150 euro l’uno svenduti a 1 euro

I banchi a rotelle acquistati durante il Covid per le scuole italiane, costati 150 euro l’uno, sono stati venduti a 1 euro a Bagnoli di Sopra.

Credit © YouTube

Nel pieno della pandemia da Covid-19, il Ministero dell’Istruzione, guidato all’epoca da Lucia Azzolina, decise di investire in banchi a rotelle per le scuole italiane. L’obiettivo era quello di limitare la diffusione del virus tra gli studenti, garantendo una maggiore distanza e mobilità all’interno delle aule. Questa scelta, tuttavia, si rivelò fonte di polemiche sia per l’effettiva utilità dei banchi sia per il loro costo, che ammontava a 150 euro per ciascun banco.

Con il passare del tempo e il ritorno alla normalità, i banchi a rotelle sono stati progressivamente abbandonati, sostituiti dai più tradizionali banchi fissi. Questo ha portato a una situazione in cui molti di questi banchi sono rimasti inutilizzati, spesso accatastati all’esterno delle scuole che li avevano ricevuti.

Recentemente, la vicenda dei banchi a rotelle è tornata alla ribalta a causa di una vendita simbolica: il comune di Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova, ha acquistato 100 di questi banchi al prezzo di 1 euro ciascuno. Il sindaco Roberto Milan ha giustificato l’acquisto sottolineando la condizione nuova e mai usata dei banchi, nonché la loro idoneità per l’uso previsto. Con questa operazione, il comune ha potuto allestire una sala riunioni con 400 posti a sedere, risparmiando notevolmente rispetto all’acquisto di sedie nuove.

La vicenda solleva questioni riguardo alla gestione delle risorse pubbliche e alle decisioni prese durante l’emergenza sanitaria. Da un lato, l’acquisto dei banchi a rotelle è stato criticato per la scarsa utilità e l’elevato costo; dall’altro, la loro vendita a un prezzo irrisorio pone l’accento sulle difficoltà di gestire l’eccesso di materiale una volta terminata l’emergenza. La storia dei banchi a rotelle diventa così emblematica delle sfide e delle controversie legate alla gestione della pandemia nelle scuole italiane.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Meteo, Nuova ondata di calore in arrivo: picco previsto il 17-18 luglio
L'anticiclone africano continua a dominare lo scenario portando temperature elevate su tutta la penisola. Dopo una breve pausa nel weekend, è attesa una nuova ondata di caldo con picco tra il 17 e 18 luglio. Previste temperature oltre i 41°C al Centro-Sud.
continua a leggere...
Meteo, previsioni per oggi, giovedì 11 luglio: sole e caldo
Previsioni meteo dettagliate per oggi, giovedì 11 luglio: sole e caldo su gran parte dell'Italia.
continua a leggere...
Emergenza siccità in Sicilia, il lago di Pergusa si prosciuga -VIDEO-
La Sicilia sta affrontando una grave siccità che ha portato al prosciugamento del lago di Pergusa, unico lago naturale dell'isola. La crisi idrica minaccia l'agricoltura, il turismo e la biodiversità della regione, spingendo le autorità a dichiarare lo stato di emergenza.
Credit © local team
continua a leggere...