Vai al contenuto

Kit primo soccorso domestico, ecco cosa deve contenere

Ecco la dotazione base che deve contenere un kit di primo soccorso personale da tenere sempre a portata di mano

Il verificarsi di incidenti domestici  è sempre maggiore nel nostro paese e una corretta precauzione non basta ad evitarli. Per essere proprio sicuri, bisogna essere pronti ad affrontare gli imprevisti, i piccoli incidenti domestici che non necessitano dell’intervento del personale medico.

Avere un kit di pronto soccorso domestico è una misura precauzionale fondamentale in ogni casa. Questo strumento, spesso sottovalutato, può fare la differenza in situazioni di emergenza, permettendo di gestire efficacemente piccoli infortuni o condizioni mediche improvvise, prima dell’arrivo dei soccorsi professionali. L’importanza di possedere un kit di pronto soccorso risiede nella sua capacità di fornire una risposta immediata a incidenti comuni come tagli, abrasioni, ustioni lievi, punture di insetto o reazioni allergiche, contribuendo a prevenire infezioni e a mitigare il dolore.

Un kit di pronto soccorso ben assortito dovrebbe contenere una varietà di articoli essenziali, tra cui garze sterili, bende, cerotti di diverse dimensioni, disinfettante, guanti monouso, forbici, pinzette, termometro, analgesici e antistaminici. È inoltre consigliabile includere istruzioni di base sul primo soccorso e numeri di emergenza locali. La personalizzazione del contenuto in base alle specifiche esigenze della famiglia, come la presenza di condizioni mediche particolari o attività sportive praticate, può aumentare ulteriormente l’efficacia del kit.

Mantenere il kit di pronto soccorso aggiornato è altrettanto cruciale quanto averlo. Ciò significa controllare regolarmente le scadenze dei medicinali e sostituire gli articoli utilizzati o scaduti. Conservare il kit in un luogo facilmente accessibile, ma al sicuro da bambini e animali domestici, e assicurarsi che tutti i membri della famiglia siano informati sulla sua ubicazione e sulle basi del suo utilizzo, sono pratiche che possono salvare vite.

Vediamo insieme come comporre il nostro kit di primo soccorso domenstico

  • Guanti monouso: garantiscono l’igiene in ogni operazione di primo soccorso ed evitano che anche una banale ferita venga a contatto con i germi che si sono depositati sulle mani del “soccorritore”;
  • Garze sterili: utili per coprire le ferite e le sbucciature, per tenerle al riparto dall’esterno favorendo comunque la respirazione della pelle;
  • Pinzette: fondamentali per estrarre spine, schegge e altri corpi estranei dalla pelle, ma sono utili a chi ha le mani grandi e un po’ goffe per sistemare con precisione i bendaggi e i medicamenti;
  • Paio di forbici: utili per tagliare, il cerotto, le bende, le garze o aprire le confezioni dei medicamenti;
  • Cotone idrofilo: conosciuto anche come ovatta, inumidito con l’acqua ossigenata o con un’altra soluzione disinfettante, è utile per la prima pulizia delle ferite;
  • Bottiglia di acqua ossigenata per disinfettare le ferite, può essere usata direttamente sulle ferite o per inumidire il cotone idrofilo;
  • Soluzione fisiologica (in flaconcini monodose), disponibile in farmacia in diverse concentrazioni, è usata in caso di raffreddore e mal di gola per dare sollievo alle vie aeree; è usata quindi come strumento di irrigazione nasale o per la preparazione dell’aerosol;
  • Cerotti assortiti medicati: per tamponare la fuoriuscita di sangue, dopo aver medicato le ferite, meglio se la busta contiene cerotti di varie dimensioni;
  • Disinfettante non alcolico: utile anche per igienizzare le mani, riducendo la trasmissione di microrganismi, generalmente è senza risciacquo ed è caratteristico delle salviettine umidificate;
  • Termometro: per controllare la temperatura corporea;
  • Rotolo di cerotto: per tener ferme le bende e tamponare le ferite grandi che non possono essere coperte dai cerotti;
  • Sacchetto di ghiaccio istantaneo;
  • Confezione di bende elastiche: di diverse misure per tenere salde le medicazioni e tornare comodamente a svolgere le faccende di casa.
  • Una scatola di un farmaco antidolorifico.
  • Una scatola di paracetamolo (Tachipirina).
  • Una scatola di un farmaco antidiarroico.
  • Un tubetto di pomata antistaminica.
  • Un tubetto di pomata per ustioni lievi.
  • Un tubetto di crema per contusioni.

Insieme a tutti questi strumenti è bene tenere un foglio di riepilogo delle scadenze di ogni prodotto, da aggiornare periodicamente.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Allerta Meteo Lombardia, in arrivo Temporali Forti: tutti i dettagli
Temporali, anche forti, in arrivo domani venerdì 19 luglio sulla Lombardia. La Protezione Civile della Regione ha emesso una Allerta Meteo Gialla.
continua a leggere...
Offerta di lavoro da sogno, 1.000 euro al giorno per mangiare gelato: ecco come candidarsi
Offerta di lavoro unica: 1.000 euro al giorno per mangiare gelati Maxibon. L'iniziativa, che celebra i 35 anni del marchio, ha già raccolto quasi 2.000 candidature. Ecco come partecipare a questa opportunità irripetibile.
Credit © Mae Black
continua a leggere...
Palinsesti Mediaset 2024-25, ecco tutte le novità
Mediaset presenta i palinsesti per la stagione 2024-2025, confermando i programmi di punta e introducendo novità come il ritorno de "La Talpa" e "I Cesaroni". Spicca il nuovo programma di Paolo Del Debbio nell'access prime time di Rete 4, mentre Bianca Berlinguer raddoppia la sua presenza.
continua a leggere...