Vai al contenuto

Olio d’oliva, potrebbe ridurre del 28% il rischio di morte legata all’Alzheimer

Uno studio statunitense rivela che il consumo quotidiano di oltre 7 grammi di olio d’oliva può diminuire del 28% il rischio di morte per malattie legate all’Alzheimer, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e neuroprotettive.

Un recente studio condotto negli Stati Uniti ha portato alla luce dati significativi riguardo i benefici dell’olio d’oliva, suggerendo che un semplice cucchiaio al giorno possa avere effetti protettivi notevoli, in particolare contro le malattie legate all’Alzheimer. La ricerca, guidata dalla nutrizionista Anne-Julie Tessier dell’Università di Harvard, ha analizzato i dati di consumo di olio d’oliva raccolti a partire dagli anni ’90 da un gruppo di infermieri e professionisti della salute, inizialmente privi di malattie cardiache e cancro.

I risultati dello studio indicano che gli adulti che consumano regolarmente più di 7 grammi di olio d’oliva al giorno, circa mezzo cucchiaio, hanno una probabilità del 28% inferiore di morire per malattie legate all’Alzheimer rispetto a coloro che non ne consumano o lo fanno raramente. Questo effetto benefico è attribuito alle elevate quantità di acidi grassi monoinsaturi e ad altri composti con proprietà antiossidanti presenti nell’olio d’oliva, come la vitamina E e i polifenoli.

Tessier e il suo team hanno sottolineato che, nonostante la qualità complessiva della dieta possa essere migliore nei consumatori abituali di olio d’oliva, l’associazione tra il minor rischio di Alzheimer e il consumo di olio d’oliva si verifica indipendentemente da altri fattori dietetici. Questo suggerisce che l’olio d’oliva stesso possiede qualità distintive che contribuiscono alla salute cerebrale.

Nonostante i risultati promettenti, gli autori dello studio hanno riconosciuto alcune limitazioni, come la predominanza di partecipanti bianchi e istruiti, il che impedisce di generalizzare i risultati a popolazioni più variegate. Inoltre, essendo uno studio osservazionale, non è possibile stabilire un legame diretto di causalità tra il consumo di olio d’oliva e la riduzione del rischio di Alzheimer, ma si può soltanto ipotizzare una correlazione.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Oroscopo del giorno: le previsioni di Venerdì 21 Giugno 2024 segno per segno
Inizia una nuova giornata piena di sorprese! Sei curioso di sapere cosa potrebbe riservarti il destino oggi? Non perdere le previsioni dell'oroscopo di Venerdì 21 Giugno 2024 a cura di Newsroom.
continua a leggere...
Allerta Meteo, Temporali Forti al Nord: tutti gli aggiornamenti
Forte ondata di maltempo in arrivo sulle Regioni del Nord Italia. Rischio Temporali Forti con Grandine di Grandi Dimensioni e Forti Raffiche di Vento: tutti i dettagli.
continua a leggere...
Allerta Meteo Protezione Civile, Allerta Temporali Forti in 8 regioni: ecco quali
In arrivo piogge e temporali al Nord. La Protezione Civile ha emesso una Allerta Meteo per Temporali Forti, Grandine e Vento Forte: ecco le regioni coinvolte.
continua a leggere...