Vai al contenuto

Spazio, scoperta una Galassia che non dovrebbe esistere

Scoperta dal telescopio spaziale James Webb Space Telescope una Galassia Primordiale di 13 miliardi di anni che non dovrebbe esistere. Ecco cosa comporta una scoperta così impensabile.

Il telescopio spaziale James Webb Space Telescope (JWST) della NASA ha fatto una scoperta sconcertante: una galassia di 13 miliardi di anni, chiamata ZF-UDS-7329, che sembra troppo complessa per esistere come Galassia Primordiale nell’Universo. Questa galassia, più imponente della nostra Via Lattea, potrebbe ridefinire la nostra comprensione dell’Universo primordiale e del ruolo della materia oscura in esso.

La galassia sembra ospitare circa quattro volte più stelle in massa rispetto alla nostra Via Lattea e queste stelle, incredibilmente, sembrano antiche, con un’età di circa 1,5 miliardi di anni. Questo suggerisce che la galassia stessa abbia un’età di circa 13 miliardi di anni. Secondo i modelli cosmologici attuali, questa situazione sarebbe impossibile, data l’immaturità della materia oscura in quel periodo.

Credit © JWST NIRCAM

Questa scoperta getta un’ombra significativa sul modello standard di cosmologia, mettendo in dubbio le attuali teorie sull’Universo primordiale. Inoltre, c’è l’ulteriore complicazione del fatto che, nonostante la sua giovane età, la galassia sembra essere diventata inattiva anziché continuare a evolversi. Questo solleva nuove domande sulla formazione e sulle forze misteriose che frenano le galassie.

Gli scienziati, sebbene eccitati da questa straordinaria scoperta, sono cauti e sottolineano la necessità di ulteriori prove per confermare le osservazioni generalizzabili. Karl Glazebrook, uno degli astronomi coinvolti nello studio, sottolinea l’importanza di trovare altre entità simili, affermando che ciò potrebbe effettivamente destabilizzare le attuali teorie sulla formazione delle galassie.

La scoperta della galassia ZF-UDS-7329 apre la porta a nuove prospettive e sfide, spingendo la comunità scientifica a riconsiderare le fondamenta della nostra comprensione dell’Universo primordiale. Mentre la ricerca prosegue, gli occhi sono puntati verso il cosmo, pronti ad accogliere nuove rivelazioni che potrebbero sconvolgere completamente ciò che pensiamo di sapere sulle galassie e sull’Universo stesso.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Spazio, scoperto un pianeta simile alla Terra: Teoricamente abitabile
La NASA ha scoperto un esopianeta, Gliese 12b di dimensioni simili alla Terra e ottimo candidato per la ricerca di vita o per la colonizzazione.
Credit © NASA/JPL-Caltech/R. Hurt (Caltech-IPAC)
continua a leggere...
Meteo, previsioni per Domenica 26 Maggio: soleggiato su tutta la penisola
Domenica 26 maggio 2024, l'Italia sarà caratterizzata da condizioni meteorologiche stabili. Tempo sereno e soleggiato su tutta la penisola e temperature in aumento.
continua a leggere...
Maltempo, tra mercoledì e venerdì ancora forti temporali: ecco dove
Tra mercoledì e venerdì, l'Italia sarà interessata da una nuova ondata di maltempo con forti temporali. Diverse regioni saranno colpite, con particolare attenzione al Nord e al Centro.
continua a leggere...