Vai al contenuto

Coldiretti lancia l’allarme: “Frutta tossica dalla Spagna”

Allerta in Italia per la presenza di frutta spagnola tossica trattata con una sostanza pericolosa per la salute.

frutta

La denuncia arriva dalla Coldiretti che chiede il blocco immediato delle importazioni dalla Spagna dopo che i Ministeri della Salute e dell’Ambiente hanno vietato l’uso di agrofarmaci contenenti la molecola etossichina che sono invece ancora permessi in Spagna. “Una misura necessaria per tutelare la salute dei consumatori e difendere i produttori italiani dalla concorrenza sleale“, dichiara il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo “il governo si adoperi a livello comunitario per la definizione di norme che siano comuni a tutta l’Ue“.

Secondo Coldiretti, è bene verificare sull’etichetta la provenienza della frutta.La Spagna è il principale fornitore di frutta in Italia con un valore delle importazioni che è aumentato del 5% nel 2013 per un totale di 478 milioni di chili dei quali ben 22 milioni di chili sono rappresentati da pere sulle quali nel Paese iberico è consentito l’utilizzo della molecola tossica. L’uso di questo formulato per il trattamento della frutta è infatti ancora ammesso in Spagna sulle pere destinate ad essere vendute anche in Italia nonostante siano state sollevate rilevanti criticità relative al valore degli attuali residui rispetto al rischio per la salute degli utilizzatori e dei consumatori, da parte delle autorità scientifiche“.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Pet Rocks, cosa sono e perché sono tornate di moda
Scopri cosa sono le Pet Rocks,una geniale invenzione lanciata come dono scherzoso negli anni '70 da Gary Dahl tornate oggi di moda tra i millennials.
continua a leggere...
Pertosse, da gennaio +800% di bimbi ricoverati e tre morti
Da gennaio 2024, si è registrato un aumento significativo dei casi di pertosse, con numerosi ricoveri e anche tre decessi tra i bambini: autorità sanitarie in allerta.
continua a leggere...
Sciame sismico Campi Flegrei, aggiornamento sulle attività di Protezione Civile
Dopo la scossa di magnitudo 4.4, il Sistema di protezione civile è al lavoro per assistere la popolazione dell’area ed effettuare le verifiche sugli edifici
continua a leggere...