Vai al contenuto

Economia, arriva il bonifico in 10 secondi: ecco di cosa si tratta

L’Europa ha dato il via libera definitivo a un regolamento che permetterà bonifici bancari istantanei in 10 secondi senza costi aggiuntivi.

Il Parlamento europeo ha adottato in via definitiva un nuovo regolamento che rivoluzionerà il sistema dei pagamenti bancari, consentendo bonifici istantanei in soli 10 secondi senza costi aggiuntivi per i consumatori e le imprese.

Il nuovo regolamento, che modifica il regolamento UE 206/2012 sui pagamenti e bonifici diretti in euro, è stato accolto con favore come un segnale di modernizzazione del mercato unico europeo dei pagamenti. Questa riforma permetterà ai clienti di dire addio all’attesa di giorni lavorativi per l’accredito dei bonifici, garantendo trasferimenti monetari in tempo reale.

Le banche e i prestatori di servizi di pagamento (PSP) dovranno processare i bonifici istantanei indipendentemente dal giorno o dall’ora, e il denaro dovrà arrivare sul conto del beneficiario entro dieci secondi. Inoltre, il soggetto pagatore riceverà una conferma dell’esecuzione del pagamento entro lo stesso lasso di tempo.

Il regolamento stabilisce che gli oneri per le operazioni di bonifico istantaneo in euro non possono essere superiori a quelli applicati ai tradizionali bonifici in euro. Per quanto riguarda la sicurezza, i fornitori di pagamenti istantanei dovranno verificare che l’IBAN e il nome del beneficiario corrispondano, per prevenire errori o frodi prima dell’esecuzione di una transazione.

Le nuove norme entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE. I PSP situati nell’area dell’euro avranno 9 mesi per essere pronti a ricevere bonifici istantanei in euro e 18 mesi per inviarli. Gli Stati membri non appartenenti all’area dell’euro avranno un periodo di transizione più lungo per adattarsi.

Come ulteriore misura di sicurezza, i PSP dovranno consentire ai loro clienti di fissare un importo massimo per i bonifici istantanei in euro e, in caso di mancato adempimento degli obblighi di prevenzione delle frodi, i clienti potranno chiedere di essere risarciti.

Il regolamento rappresenta un importante passo avanti verso l’integrazione e l’interconnessione dei sistemi di pagamento in Europa, con l’obiettivo di garantire efficienza e sicurezza nelle transazioni economiche quotidiane.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

4 di Sera, tutto sul nuovo programma di Rete4 con Roberto Poletti e Francesca Barra
Il 25 giugno, arriva su Rete 4 "4 di Sera", il nuovo programma d'informazione condotto da Roberto Poletti e Francesca Barra.
continua a leggere...
Meteo, Forti Temporali e Grandine in arrivo: ecco quando e dove
Un'ondata di maltempo si avvicina all'Italia, con forti temporali e grandine previsti da giovedì 20 giugno 2024. Le regioni settentrionali saranno le più colpite, con effetti che dureranno fino al weekend.
continua a leggere...
Sanità, gratuita solo per i cittadini italiani ed europei: ecco di cosa si tratta
Un'idea forte, dirompete ma per chi la propone necessaria: offrire la sanità gratuita solo per i cittadini italiani ed europei. Per gli stranieri obbligo di assicurazione sanitaria.
continua a leggere...